The Red Hood: The Untold Truth

Di Ziah Grace/14 marzo 2018 13:16 EDT/Aggiornato: 22 giugno 2018 17:21 EDT

Il Cappuccio Rosso esiste nell'Universo DC, dove - come nella maggior parte dei casi i fumetti - le identità di supereroi e supercattivo sono raramente statiche; i aiutanti prendono il sopravvento, la continuità viene riscritta e gli eroi diventano cattivi mentre i cattivi diventano eroi. Ma per ogni semplice passaggio della torcia come Nightwing che diventa Batman o Kid Flash che diventa Flash, ci sono identità con storie bizzarre in cui ogni versione del personaggio sembra non avere alcuna relazione con la precedente. Anche tra un elenco di strani personaggi legacy, Red Hood è uno dei più strani.

A volte un supercriminale, a volte un supereroe interpretato da più personaggi dal Joker a uno dei Robman di Batman, il Cappuccio Rosso ha uno dei retroscena più complicati di Storia di Batman. Dalla sua origine come uno dei più vecchi nemici di Batman (nonostante sia apparso per la prima volta dopo i primi numeri di Batman) a un'origine che coinvolge un pugno che altera la continuità da un Superman dell'universo alternativo, abbiamo una carrellata completa del più strano vigilante a tema rosso di Gotham. Ecco la verità non raccontata del Cappuccio Rosso.



Criminologia del college e arte della deduzione

Red Hood è apparso per la prima volta in Detective Comics # 168, una storia sulla lezione degli ospiti di Batman in un college per insegnare agli studenti criminologia. Stranamente, la prima apparizione del Cappuccio Rosso è in realtà in un flashback, mentre Batman arruola i suoi studenti per aiutarlo a risolvere il mistero di un criminale che gli è sfuggito dieci anni fa. Quando il Cappuccio Rosso torna nel campus del college per rubare gli inestimabili manufatti che qualsiasi normale college avrebbe avuto, Batman riesce a intrappolarlo. Si scopre che il Cappuccio Rosso era un guardiano del suolo analfabeta di 22 anni, Earl 'Farmerboy' Benson.

Bene, non proprio.

Il vero Red Hood era in realtà il Joker, che era stato catturato da 'Farmerboy' in modo da poter rubare il costume del Red Hood e derubare i molti tesori trovati sul terreno del college. Mentre il Joker era da tempo uno dei cattivi più famosi di Batman, Detective Comics # 168 ha fornito una storia di origine per il Clown Prince of Crime, che sarebbe stata continuamente citata dai successivi creatori di fumetti di Batman come Alan Moore e Brian Bolland in The Killing Joke.



The Red Hood Gang of Zero Year

Negli anni 2010, la relazione del Joker con l'identità di Red Hood era stata messa così in pietra che i creatori Scott Snyder e Greg Capullo erano effettivamente in grado di creare una storia di Red Hood che lasciava intendere solo l'origine del Joker. In 'Zero Year', una storia di origine rinnovata per Bruce Wayne lo ha visto entrare in conflitto con The Red Hood Gang, un gruppo di criminali che ha arruolato cittadini comuni di Gotham per indossare il cappuccio rosso distintivo attraverso ricatto ed estorsione. Persino lo zio di Bruce Wayne finì per arruolarsi nella massiccia organizzazione di cellule dormienti. Il capo della banda andò da Red Hood One, e la sua cella dormiente di seguaci di Red Hood riuscì a essere un dolore nella parte di Wayne abbastanza a lungo da permettergli di creare il personaggio di Batman.

Sebbene 'Zero Year' non abbia mai esplicitamente confermato che Red Hood One fosse il Joker, la sua resa dei conti climatica con Batman si è conclusa in un magazzino di Ace Chemicals. Ace Chemicals, ovviamente, è il luogo di nascita del Joker nella maggior parte delle continuità, quindi i lettori sono stati lasciati a trarre le proprie conclusioni. Tuttavia, mentre il Joker potrebbe essere stato il primo Cappuccio Rosso, non è certamente l'unico, e probabilmente nemmeno il più famoso.

Jason Todd: dal clone di Dick Grayson al ratto di strada

Il più famoso Cappuccio Rosso, e il personaggio che ha indossato il mantello più a lungo, sarebbe Jason Todd, ex sostituto di Robin. Jason Todd ha iniziato come un clone quasi esatto di Dick Grayson, con una personalità simile e un'origine quasi identica - dove i genitori di Dick Grayson erano acrobati assassinati da Tony Zucco, i genitori di Jason Todd erano acrobati assassinati da Killer Croc. In effetti, la più grande differenza tra loro era che i capelli di Jason erano rossi mentre quelli di Dick erano neri. Questo continuò fino alle DC Crisi su terre infinite, un enorme evento crossover che ha visto la DC ristrutturare la loro continuità e riconciliare i vari thread della trama.



A seguire Crisi, Jason Todd era un orfano che viveva per le strade, che fu preso sotto l'ala di Batman dopo aver tentato di rubare le gomme dalla Batmobile. Mentre preCrisi Jason era stato un sostituto di Dick Grayson, questo nuovo Robin era ossessionato dalla sua vita per le strade e costantemente pieno di rabbia. Se Dick Grayson era stato il figlio rispettoso e rispettoso, allora Jason Todd era un adolescente pieno di angoscia con atteggiamento per miglia e miglia.

Il numero di chiamata che ha segnato il destino per il reparto di Batman

Potrebbe essere stato a causa dell'atteggiamento ribelle di Jason Todd che alcuni lettori avevano iniziato a stancarsi di lui e persino invia posta di odio. Un numero 1-900 è stato pubblicizzato nelle pagine di Batman, incoraggiando i lettori a votare se Jason Todd sarebbe stato ucciso dal Joker o se sarebbe sopravvissuto. Su migliaia di voti, il sondaggio è venuto a favore di Jason Todd ucciso da un margine ristretto di 72 votie in 'Una morte in famiglia, 'è esattamente quello che è successo. Il Joker ha rapito Jason, lo ha picchiato con un piede di porco e poi ha fatto esplodere il magazzino in cui Jason e sua madre sono stati tenuti prigionieri all'interno, il tutto prima che Batman potesse fermarlo.

L'arco narrativo è stato un momento determinante per Batman e avrebbe continuato a influenzare le storie successive per decenni. Subito dopo, il Joker divenne il rappresentante iraniano presso le Nazioni Unite che gli diede l'immunità diplomatica (questo non è uno scherzo), mentre Batman sarebbe tornato a cacciare i criminali senza un aiutante - uno sviluppo che sarebbe durato meno di un anno prima di Tim Drake avrebbe preso il mantello di Robin.



Il (falso) ritorno di Jason Todd

Per anni, la morte di Jason Todd è stata messa in pietra. Anche nel genere dei supereroi, in cui i personaggi ritornano dalla morte ogni due anni, questa morte sembra permanente come lo zio Ben di Spider-Man o il vecchio partner di Capitan America Bucky. Bene, a quanto pare, Bucky alla fine sarebbe tornato come Soldato d'Inverno nel 2005 e nel 2002 Batman: silenzio, sembrava che anche Jason Todd fosse tornato dalla tomba.

L'arco era un po 'un album dei Greatest Hits delle battaglie più memorabili di Batman, che mostrava una trama contorta che portava Batman contro Superman (temporaneamente controllato da Poison Ivy), il Joker e Ra's al Ghul. Tutto finì quando l'allora Robin Tim Drake fu rapito da Jason Todd, apparentemente tornato dai morti. Come si è scoperto, in realtà Clayface ha imitato l'ex Robin, agendo sotto gli ordini della vera mente, Hush. Mentre il ritorno di Jason dai morti era stato uno stratagemma, il colpo di scena ha convinto un lettore che era tempo di riportare il personaggio sul serio.



Sotto il cappuccio

Quel lettore era lo scrittore di fumetti Judd Winick, che ha riportato ufficialmente in vita Jason Todd Sotto il cappuccio. Il modo in cui è effettivamente tornato è stato un po 'stupido Crisi infinita. Il seguito di Crisis on Infinite Earths, Crisi infinita implicava una versione alternativa di Superman che colpiva i muri della realtà così duramente che la continuità dell'universo DC principale fu riscritta. A causa di questo pugno che altera la realtà, Jason Todd è stato riportato in vita e ha vagato per le strade in uno stato folle fino a quando non è stato raccolto da Talia Al Ghul. Mentre era con Talia, fece un tuffo in una fossa di Lazzaro - un mistico liquido di ringiovanimento spesso usato da Ra's Al Ghul per resuscitare se stesso - dando a Jason maggiore forza e profondi problemi di rabbia.

Tutta questa continuità riaccendendosi alla fine ha portato Jason a tornare a Gotham in una nuova identità: il Cappuccio Rosso. Nei panni del Cappuccio Rosso, Jason era un letale vigilante, uccidendo criminali e torturando il Joker mentre veniva anche alle prese con Batman che aveva accusato di non aver ucciso il Joker anni fa. La storia si è conclusa con Jason mentre il Cappuccio Rosso stava per diventare un rivale di Batman, un vigilante molto più letale di quello a cui Gotham City era abituato.

Il duo dinamico, Red Hood e Scarlet?

In un arco narrativo notevole, la rivalità di Red Hood con la famiglia Bat si è conclusa mentre Dick Grayson e Damian Wayne hanno preso il posto di Batman e Robin. In un impeto di gelosia, Jason ha avviato il suo duo dinamico: se stesso come Cappuccio rosso insieme al suo compagno figlio contorto, Scarlet - una ragazza che era stata spaventosamente spaventata da un super criminale dopo che Damian non era riuscito a salvarla. In modo esilarante, la trama ha coinvolto Red Hood che ha dato a Gotham City un numero da chiamare per votare se smascherare Batman e Robin su una webcam dal vivo - un occhiolino meta-testuale al fatale sondaggio telefonico di Jason Todd.

Mentre la letale giustizia vigilante di Red Hood e Scarlet era inizialmente popolare tra i cittadini di Gotham, attirò l'attenzione di Flamingo, un pazzo difensore del cartello addobbato in un abito rosa-matador-simile a matador. Dopo uno scontro prolungato, Red Hood è apparso in grado di uccidere Flamingo (temporaneamente, dal momento che nessuno rimane davvero morto nei fumetti), dimostrando a se stesso che aveva finalmente superato Bruce Wayne e Dick Grayson da quando era riuscito a uccidere il suo acerrimo nemico.

Sotto il cappuccio rosso

Il ritorno di Jason come Cappuccio rosso nel Sotto il cappuccio l'arco della storia si è rivelato abbastanza popolare che DC avrebbe adattato la storia in un film d'animazione: Sotto il cappuccio rosso. Probabilmente nell'interesse di non dover spiegare i complicati eventi di Crisi infinita, La risurrezione di Jason nel film d'animazione è stata semplificata per essere l'unico prodotto del Pozzo di Lazzaro, ma l'adattamento era altrimenti abbastanza accurato rispetto agli eventi comici. In Sotto il cappuccio rosso, Jensen Ackles (Soprannaturale)ha fornito la voce dell'ex Robin risorto. La performance di Ackles - e la sua storia di rubacuori Soprannaturale- ha avuto abbastanza successo da coltivare una base di supporto da parte dei fan per interpretare il personaggio in un ruolo d'azione dal vivo.

Sfortunatamente per i fan in attesa, l'attore non è stato coinvolto in nessuno dei film DCEU live-action a qualsiasi titolo e come Ackles disse lui stesso, 'Non trattengo il respiro.'

The Brave and the Bold Red Hood

Red Hood apparirebbe anche in un diverso adattamento animato, sebbene una versione diversa del personaggio e un tono di animazione decisamente diverso. Batman: The Brave and the Bold era un cartone animato di ritorno al passato con un tono che risale al 1966 Batman spettacolo dal vivo e uno stile di animazione a blocchi che ricordava più Jack Kirby che il Bruce Timm stile house che era stato di rigore per l'animazione DC per decenni. Inoltre, la trama del fumetto coinvolgeva ogni sorta di stranezza nell'universo DC, dai mondi paralleli ai despoti spaziali distanti.

Nell'episodio 'Deep Cover for Batman', Batman viaggia sulla Terra-23, un mondo in cui gli eroi sono i cattivi e i cattivi sono gli eroi. Sulla Terra-23, la controparte di Batman è Owlman, il capo malvagio del Sindacato dell'ingiustizia, mentre l'arcogemesi di Owlman è il Cappuccio Rosso, un vigilante che lotta per la giustizia anche dopo essere stato gettato in una vasca di sostanze chimiche. Sebbene avesse un'origine speculare sul Joker normale, questa versione di Red Hood rimase un campione forte per la giustizia. Considerando che Jason Todd ha trascorso una discreta quantità di tempo a uccidere criminali, ciò potrebbe effettivamente rendere questa versione di Red Hood la più eroica.

Gang di Red Hood di Gotham

Gotham, lo spettacolo live-action apparentemente su Bruce Wayne che diventa Batman, ha un talento per remixare continuità e riferimenti per un nuovo pubblico, e ha già avuto un impatto sulla verità non raccontata del Cappuccio Rosso. Mentre le storie passate del personaggio generalmente ruotavano attorno all'origine del Joker o alla nuova identità di supereroe di Jason Todd, Gotham mischiato posizionando il Cappuccio Rosso come un vero cappuccio rosso che molti criminali volevano indossare. Nello spettacolo, un gruppo di rapinatori di banche si presenta per tirare una rapina, ma un membro indossa accidentalmente un cappuccio rosso anziché uno nero. Quando il copricapo sembra trasmettere buona fortuna, e i media denigrano i banchieri 'The Red Hood Gang', i criminali iniziano a litigare su chi arriva effettivamente a indossare l'oggetto. Alla fine i criminali si uccidono a vicenda, lasciando il cappuccio nelle mani di un ragazzo che pantomima spara alla polizia.

Nella terza stagione, c'era un'altra versione della Red Hood Gang, sebbene fossero di breve durata come l'originale. Questo secondo gruppo fu effettivamente assunto e preparato da Butch Gilzean, come parte di un complotto complicato per tornare nelle grazie del Sindaco Cobblepot. In seguito Butch indossò la maschera come parte di un complotto ancora più complicato per uccidere Cobblepot, ma fu prontamente inabilitato, ponendo temporaneamente fine al Cappuccio Rosso Gotham. Considerando quanto sfortunata sia stata l'identità nello show, non invidiamo la prossima persona a provare il copricapo.